La carbonara a modo mio

Carbonara a modo mio

Oggi vorrei aggiungere la mia ricetta della carbonara e parlare dei formaggi che ho scoperto e che utilizzo quando la faccio.

Infatti io non uso solo il classico pecorino romano ma vedrete in seguito che userò anche un altro tipo di pecorino.

Poi addirittura quest’estate ne ho usato ancora un altro che ho trovato in vacanza a Campomarino all’Eurospin.

Questa è la versione che faccio invece a casa a Napoli con gli ingredienti del supermercato sotto casa.

Print Recipe
La carbonara a modo mio
Piatto Primi Piatti
Cucina Italian
Keyword Carbonara
Tempo di preparazione 10 Minuti
Tempo di cottura 10 Minuti
Porzioni
Persone
Ingredienti
Piatto Primi Piatti
Cucina Italian
Keyword Carbonara
Tempo di preparazione 10 Minuti
Tempo di cottura 10 Minuti
Porzioni
Persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. In una pentola aggiungo olio di oliva e la pancetta. Intanto metto a bollire l'acqua, e sbatto con una frusta manuale i tre tuorli con i 3 cucchiaini di albume, e mi preparo anche i due tipi di formaggio, grattugiato, il pecorino romano quello classico, e il pecorino il forte, che potete trovarlo al supermercato Md. *Poi spiegherò perché utilizzo questo secondo formaggio. Quando la pasta è pronta, la condisco con l'olio di oliva cotto insieme alla pancetta, aggiungo i tuorli sbattuti, e il formaggio. Faccio mantecare un altro minutino sul fuoco lento, fino a che non si rapprende un po' l'uovo sulla pasta.
Recipe Notes

*perché uso questo pecorino il forte? Ora vi spiego, io inizialmente usavo solo il pecorino classico, poi andando quest'anno in vacanza a Campomarino ho trovato quest'altro pecorino che si chiama Fiore sardo dop, che è un pecorino mooolto salato con un sapore leggermente amarostico, poi ha una buccia molto particolare perché era dura ma anche molto cremosa, tanto che se ne veniva in mano, e aveva un odore fortissimo di una sorta di muffa. Comunque buonissimo che quando ho iniziato ad usarlo nella carbonara non volevo più staccarmi, tanto da acquistare dei pezzi e me li sono portati a Napoli.

Purtroppo però è finito e il supermercato che lo vende sta fuori Napoli ed è lontano da dove abito, per cui poi cercando ho trovato quest'altro pecorino, pecorino il forte, che ha un sapore molto simile, e da alla pasta quel sapore amarostico, solo che comunque ha delle differenze perché è meno salato del primo, e poi ha la scorza simile, ma meno cremosa del primo, anche se pure questo in alcuni tratti fa quell'effetto. 

Quindi siccome è meno salato del primo, io per questo motivo ci aggiungo il pecorino classico, così che riesco più o meno ad ottenere quel sapore.

Pecorino fiore sardo

Questo è il pecorino mooolto salato, con quella tipica scorza cremosa acquistato all'Eurospin

 

Pecorino il forte e pecorino romano

Il pecorino il forte in questa foto, insieme al pecorino romano.

Condividi questa Ricetta
Default image
segnatiilmioblogit
Blog di Maria Amato Segnatiilmioblog nasce dall'unione di più siti settoriali, da un blog tematico di sole ricette, un Blog tematico professionale per acconciatori, e un ultimo più generale di vari argomenti.
Articles: 211

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: