la strategia di acquisizione clienti online: newsletter e freebie

freebie

Oggi vi parlerò di una nuova o più che nuova abbastanza collaudata da molti siti per acquisire clienti in rete, veicolare l’iscrizione a newsletter con la possibilità di poter scaricare e offrire gratuitamente delle guide, manuali, tips all’utente finale, e contattarlo successivamente “a puntate” nel suo servizio di posta elettronica, con la possibilità di fargli avere qualche altro piccolo contenuto gratuito, e per ultimo l’acquisto di un contenuto più completo ed esauriente.

Spesso su Facebook inciampo in queste strategie, perché cerco sempre informazioni e contenuti multimediali gratuiti di vario genere sempre attinenti con il mio sito e con quello che tratto, spesso questi argomenti che cerco sono fonte di ispirazione per contenuti multimediali “freebie” per questi siti. Spesso hanno la faccia delle Landing page, cioè pagine che si devono solo scorrere e che non hanno barre laterali, molto accattivanti e con pulsanti qua e là che attirano a scaricare il contenuto gratuito.

Vediamo di farne un esempio prova qui con pochi strumenti a disposizione, logicamente vi metterò qualche file semplice di prova perché in questa sede non è mia intenzione farvi scaricare nulla.

Ho creato questo modulo con i moduli presenti nei blocchi di gutemberg di jet pack. È molto semplice perché ho solo inserito il modulo newsletter e ho impostato dalla personalizzazione del blocco un redirect ad una url di drive dove sta un file, che si apre quando clicchi sul pulsante iscriviti.

Così come l’ho fatto è molto rudimentale, ma in personalizzazione blocco ti permette di collegarlo ad un servizio mailing che propone jet pack, che non ho ancora provato perché devo installare il plug-in che lo gestisce, inoltre jetpack, sempre dalla personalizzazione del blocco ti permette di scaricare la versione gratuita del crm, un programma che gestisce gli iscritti alla newsletter come utenti, perché come sta settato adesso, la mail dell’utente iscritto va a finire in un elenco visibile dalla dashboard di wordpress, sotto la parola “feedback”.

Ora che sappiamo fare un freebie, non so quando spero presto ne farò davvero uno.

usate gli strumenti google per il vostro sito web?

Usate gli strumenti di Google per il vostro sito web?

quali plugin usate per collegare Google e tutti i suoi strumenti per ottimizzare i siti web?

Per usare tutti gli strumenti di Google, bisogna prima conoscerli. Inserisco un breve elenco in questo articolo e cercherò di approfondirne la tematica.
Search console, Analytics, AdSense, tag Manager pagespeed insight, il plugin di riferimento vi Google che si chiama Google site Kit, foundings Choice.


Questi sono alcuni degli strumenti che Google mette a disposizione ma ce ne sono tantissimi altri studiati anche per le aziende di grandi dimensioni, non ho per esempio inserito nel primo elenco Google Maps, business, site, local guide, e tanti altri tra cui quelli più in uso Ma che non sono per forza collegabili al ottimizzazione di un sito web per esempio la mail di Gmail, che ultimamente per le aziende ha previsto un piano a pagamento dov’è ti dà l’estensione col nome della tua azienda invece di gmail.com.
Non dimentichiamoci anche di Google Ads che permette di pubblicare degli annunci a pagamento sul motore di ricerca.
Perché vi sto indicando tutte queste cose, la risposta è molto semplice perché da quando è stato inserito questo plugin Google site Kit, forse per molti utenti è ancora più facile scoprirne le potenzialità, perché quest’ultimo permette di poter collegare tutti questi servizi in un unico plugin quindi in un’unica piattaforma dove poter analizzare confrontare tutti i dati che provengono da Search console, da Analytics ed AdSense.


Infatti Google site kit permette proprio di collegare questi tre servizi e pagespeed.
Io già ho fatto questo per tutti i siti che ho, e finalmente tutti questi dati li posso vedere in un’unica schermata analizzare i dati di Search console le statistiche e quanto guadagno addirittura da ogni articolo tramite i dati di AdSense.
Per fare questo però bisogna collegare tra di loro all’interno delle singole piattaforme i servizi quindi collegare Analytics alla Search Console e ad AdSense, ma prima di fare questo bisogna iscriversi ai vari servizi e soprattutto per prima alla search consolle e inviare la sitemap. Per avere la sitemap, basta avere jetpack installato oppure yoast seo, e sempre questi due per inviare il codice tag html per far dialogare il sito con la search consolle, penso si può fare anche con site kit ma io avevo già yoast seo settato in precedenza per riconoscere la search consolle e quindi ho fatto i collegamenti solo con analitics e adsense.

Non voglio scrivere tutorial perché sicuramente in giro in rete già ce ne sono tantissimi, visto che io per prima sempre cercando in rete ho trovato come settare tutti questi, quindi trova inutile Per ora creare un ulteriore guida di cose che si possono benissimo trovare con tanta facilità in giro.

Io ne parlo qui giusto per dare un’indicazione di quello che si può fare per costruire da zero un sito quindi uno spunto per capire come muoversi per rendere il sito visibile nei motori di ricerca. Tra l’altro non solo Google Funziona in questo modo ma anche Bing Yahoo, perché anche loro hanno una piattaforma simile che si chiama Search console Tra l’altro Bing anche una piattaforma Maps, Quindi se volete che il vostro sito e la vostra attività sia presente in modo ramificato su Internet vi consiglio di inserirlo anche su altre piattaforme, Io per esempio ho inserito il mio sito su Google Maps Bing Maps, Google Business che sarebbe una sorta di pagina fan collegata a maps su Google per le attività per intenderci quando si fanno le ricerche su Maps escono quelle pagine che si collegano all’attività, sono quelle per intenderci. Bing Place, e tanti altri.

scambio link

il mio blog accetta lo scambio di link per varie tipologie di soggetti. Anche guest post, in ogni caso avrete una pagina articolo a disposizione dove potete inserire una foto, descrizione della vostra attività, link al vostro sito web, pagina social, contatti telefonici e mail.

Per essere inseriti sarà richiesto uno scambio di link in una pagina a vostra scelta che sarà indicata in fase di iscrizione.

Si prega di completare i campi obbligatori.
Seleziona le tue immagini da caricare.

arancini di riso

gli arancini come li faccio io sono più semplici e hanno la forma appiattita, invece che allungata. In più si possono aggiungere i piselli e dei Tocchetti di provola all’interno che nella mia versione non è stato fatto.

Consent management Platform

https://fundingchoices.google.com/

Stasera vorrei segnalare la possibilità di avere un servizio google gratuito, per la gestione dei dati ai fini della privacy. Questa piattaforma gestisce i dati personali degli utenti che entrano per visitare il sito, e può essere implementato facilmente sul blog, conforme al GDPR Europeo e il CCPA californiano.

Sicuramente se avete adsense, in questi giorni sarà arrivato un messaggio nella posta che parla di alcuni errori nel TFC, trasparency and consent framework, con questo servizio quindi è facile essere in regola con tutti questi “elementi” burocratici.

In una rete di internet dove questo servizio è quasi sempre a pagamento, spesso offrendo un piano base gratuito che però ha delle limitazioni, per esempio alcuni offrono il servizio ad un numero massimo di pagine del sito, superato il quale si deve acquistare la versione a pagamento, oppure il piano gratuito che prevede una gestione del consenso degli utenti fino ad un certo numero.

Basta entrare con il proprio account nel link che ho inserito all’inizio dell’articolo, dettagli consenso, inserire, i vari fornitori a cui vanno i dati, soprattutto quelli che inseriscono i banner pubblicitari, si può aggiungere anche un link alla nostra pagina privacy che abbiamo creato in precedenza. Dopo si deve creare il messaggio da inserire nel sito, peril trattamento dei dati personali europeo e quello californiano.

Dopo aver creato i messaggi, andare nella scheda implementazione per copiare lo script da inserire in un widget html posto nel footer o nell’header.

La stella di Oswald e il disco di Newton – La Colorimetria

Un nuovo argomento che vorrei postare, completa la spiegazione della stella di Oswald, ed introduce il disco di Newton, applicato alla serie do riflessi e la serie di colore naturale che va da 1 a 10.

Abbiamo visto la stella di Oswald in un altro post che, contiene tutti i colori e i contro colori, ma non spiega completamente come dai colori si arriva alla serie da 1 a 10.

Immaginiamo il disco di Newton, quello che nelle scuole medie ci facevano disegnare con l’arcobaleno di tutti i colori e posto in uno stecchino, girava e diventava tutto bianco.

Adesso immaginiamo questo disco con tanti cerchi che dal più piccolo diventa più grande e sfuma in un colore luminoso. (il centro è il nero e l’ultimo cerchio più esterno è il bianco)

La sfumatura del colore dal più scuro al più chiaro, sono i livelli da 1 a 10, dove 1 è il nero e corrisponde al cerchio centrale più piccolo e il 10 è il bianco e corrisponde al cerchio più esterno.

Ho fatto il disegno del disco di Newton, e nella copertina dell’articolo potete vedere quest’ultimo sovrapposto alla stella di Oswald.

A questo disco si può sovrapporre la stella di Oswald con tutti i colori che già abbiamo visto.

E così che si costruiscono i vari colori, perché ad ogni livello (1 – 10: nero, bruno, castano scuro, medio, chiaro, biondo scuro, medio, chiaro, chiarissimo, platino) del disco di Newton corrisponde un riflesso (giallo, rosso, viola, arancio e blu/ dorato, rosso, viola, rame e blu) della stella di Oswald.

Il disco di Newton applicato alla colorimetria nel settore acconciatori.

disco di Newton
disco di Newton e stella di Oswald

per facilità del disegno ho inserito solo i livelli da 1 a 10 della serie naturale in corrispondenza della punta blu della stella di Oswald perché spesso la serie naturale è costruita con il blu da molte case produttrici.

Immaginando di inserire i numeri da uno a dieci su tutti i raggi del cerchio si otterrà la serie per ogni riflesso, come si può vedere se aprissimo una qualsiasi cartella colori, ogni riflesso ha una scala da uno a dieci per specificarne la sua intensità dal più scuro al più chiaro.

Per esempio se prendessimo in considerazione la serie rame, in corrispondenza dell’arancione sulla stella di Oswald, il suo raggio riporterà tutti i livelli di intensità del colore rame da 1 a 10: spesso partendo dal livello 4, troviamo castano medio ramato, 5 castano chiaro ramato, 6 biondo scuro ramato, 7 biondo medio ramato, fino ad un livello 8 in genere, 8 biondo chiaro ramato (4,4 – 5,4 – 6,4 – 7,4 – 8,4)

Plug-in essenziali

Quali sono per me i plug-in essenziali per costruire un sito in wordpress

  • Jet pack

Jetpack è un plugin essenziale per creare siti web in WordPress perché ha moltissime funzionalità che in genere sono previste per gli utenti che hanno un sito sulla piattaforma di wordpress.com, quindi permette di avere tutti i servizi che hanno loro. La maggior parte dei servizi sono usufruibili gratuitamente e sono: la condivisione sui social tramite i pulsanti di condivisione e la possibilità di mettere mi piace ai post, anche una sezione dove poter collegare il vostro sito ai motori di ricerca, quindi alla console dei motori di ricerca, ultimamente si è aggiornato all’ultima versione hai la possibilità di utilizzare un widget che permette la gestione della privacy quel banner che appare all’inizio del sito con il quale gli utenti possono accettare attraverso lo scorrimento della pagina il trattamento dei dati per la privacy, Inoltre anche molti altri widget come per esempio un box per le iscrizioni come follower al vostro sito, e la possibilità di utilizzare nell’editor di Gutenberg un form di contatto, così da non dover per forza installare ulteriori plugin per gestire i form di contatto. L’unico contro i form di contratto è che non è personalizzabile con ulteriori campi di inserimento. Il plug-in come penso si sappia ha la sua funzione base di proteggere dallo spam attraverso il collegamento ad un ulteriore plugin che vedremo è akismet, il miglioramento del caricamento delle pagine, il controllo degli attacchi di forza bruta, un’altra Chicca importante è la possibilità di avere tramite questo plugin i contenuti correlati in fondo ai vari articoli.

  • google site kit

Google site Kit è un plugin relativamente recente ma che riesce a gestire tutti i prodotti Google utili per la gestione del nostro sito: il collegamento e la visualizzazione delle statistiche di Search console, Analytics, page insight e AdSense.

  • wp fastest cache

Plugin è utile per creare la cache, per avere delle pagine con un caricamento più veloce Proprio perché sono già state caricate e salvate in questa “memoria”

  • akismet antispam

è un antispam, che se hai già installato jet pack può essere anche gestito da quest’ultimo

  • yoast seo

ti aiuta con la redazione di articoli in ottica seo friendly, permette di inserire la frase chiave, il titolo seo e una meta descrizione, ma fa tantissime altre cose, come collegare i vari motori di ricerca al sito, e la gestione social del sito

  • wp ultimate recipe

plug-in per creare ricette sei friendly, che permette a google di visualizzarle in quel formato di ricerca adatto, quello con l’anteprima con le due posate in basso.

  • AMP

plug-in che genera le pagine accelerate, acelerated mobile page, ultima tecnologia di Google per far visualizzare pagine più veloci e strutturalmente più semplici, immancabile

  • redirection
  • 404 to 301 redirect
  • wp post block
  • contact form 7
  • flamingo
  • In alternativa a contact form: il form dei contatti di jet pack
  • wp like button
  • comment-guestbook

questo plug-in permette di creare un guestbook usandoa tecnologia dei commenti nativi in wordpress, quindi le firme su libro ospiti andranno a finire con questo plug-in nell’area di gestione dei commenti di wordpress

Questo è un elenco di alcuni più importanti plug-in per avere le maggiori funzioni che servono ad un sito web.

A breve completero’ il tutorial con la descrizione dei singoli plug-in.

Intanto vi posso già dire che il mio sito è ospitato su aruba, ho il tema twentySventeen, e il suo tema child advanced Twentyseventeen, di cui vi parlerò a breve.

Assistente virtuale (virtual assistant) VA

Quali sono i servizi che offro come assistente virtuale?

Web

  • Creazione e gestione di un sito web/blog su hosting gestito a scelta del cliente
  • sito su wordpress
  • creazione di blogpost
  • creazione di una privacy policy base ottimizzata per wordpress
  • SEO on page
  • collegamento a tutti i prodotti google (consolle, analitics, adsense)
  • possibilità di creazione di campagne ads
  • collegamento ai social
  • collegamento all’account wordpress.com

SOCIAL

  • Creazione e Gestione pagine social
  • possibilità di campagne pubblicitarie sui social
  • report di statistiche
  • procedura di attivazione e successiva gestione del nuovo servizio su fb di eventi a pagamento

Amministrazione

  • servizi di segreteria e tenuta contabilità (anche con il supporto di un commercialista)

Oltre a scrivere per il mio blog ho la passione per wordpress e Seo che mi ha portato ad approfondire ed acquisire sempre maggiore esperienza in questo campo.

Curo molto i social ma soprattutto il sito prediligendo la forza di qurst’ultimo di essere presente in modo costante sulla rete, quindi preferisco la ricerca organica.

La ricerca organica si intende il traffico che proviene dai motori, ottimizzando il contenuto in ottica seo e sfruttando tutti gli strumenti che google mette a disposizione.

I miei siti e la cura dei contenuti fa in modo che siano sempre tra i primi nelle ricerche con parole chiave non troppo concorrenziali, senza per forza far ricorso a campagne pubblicitarie.

tm

marsupio-portabebe-con-sedile

Il marsupio portabebè con sedile per bambini: la mia personale esperienza.







per disperazione perché arrivati ai 9 mesi di vita di mia figlia non riuscivo più a sorreggerla per camminare nella casa.

è molto comodo perché si può smontare ed utilizzare solo la parte della seduta, ha un ottimo materiale e ottima fattura e inoltre rispetto ai classici marsupi ha la seduta per il bambino. Presto metterò delle foto per farvi vedere come viene indossato, che tra l’altro è molto semplice. L’unica pecca è che non riesco a metterlo da sola se devo anche indossare le bretelle sulle spalle ma ho bisogno di mio marito che me lo aggancia sulle spalle. 

Per il resto è comodo anche per la zona lombare, che si affaticava con altri marsupi (ho avuto in regalo uno della chicco ma senza il sostegno della zona lombare.

E’ un ottimo acquisto approfittate adesso che sta a 35,00.

è perfetto in casa