passeggino Cam leggero che si chiude con una mano

passeggino cam

Il Passeggino leggero che si chiude con una mano è il:

passeggino di cui vi voglio parlare è che ho acquistato per mia figlia della Cam.

Questo modello è molto funzionale e pratico perché è:

– leggerissimo (Io lo alzo con una mano mentre con l’altro braccio sorreggo mia figlia)

– ha la chiusura molto facile perché si chiude con una mano, comodo quando hai sempre in braccio il pargolo 

– il tettuccio con apertura a 180 gradi. Utile soprattutto quando vuole dormire riparo dal sole

– si può sdraiare completamente come in posizione supina

Mi trovo benissimo soprattutto perché da quando ho cambiato casa per scendere ho due rampe di scale e con la bambina in braccio posso facilmente aprire e chiudere il passeggino e portarlo con una mano. Inoltre ha la comodità che quando è chiuso sta anche in piedi tipo per esempio un trolley a rotelle perché lo posso anche trascinare. È una manna dal cielo perché non devo chiedere aiuto a mio marito per le cose più importanti cioè farmi una passeggiata con mia figlia.

Questo modello l’ho trovato su Amazon in offerta e comprendeva anche la zanzariera e il coprigambe.

bagnetto ok baby

un mio nuovo acquisto per la mia piccolina il bagnetto della ok baby.

Di sicuro non poteva mancare la mia recensione molto positiva sul bagnetto della ok baby.

Ho per necessità dovuto acquistare questo bagnetto perché la vaschetta del fasciatoio ormai era troppo piccola per mia figlia e cercando tra le varie offerte e opzioni non ho trovato altro per bambini più grandi.

Ho pensato di acquistare le sedioline da mettere nella vasca ma la mia piccolina purtroppo piange quando entra nella vasca da bagno anche in mia compagnia.

La vaschetta ok baby oplà è l’unica adatta per bambini da un anno di età fino a tre anni perché permette di far stare seduto il bambino è va utilizzato nella doccia.

Ha un pratico tappo sul fondo che serve per svuotare dell’acqua nella doccia.

Io però non lo uso nella doccia perché non ce l’ho ma lo utilizzo nel salone e poi lo svuoto in bagno.

Non è pesante da trasportare anche con l’acqua dentro perché il livello deve essere basso per sicurezza.

All’interno c’è l’indicazione del livello dell’acqua.

Il diario di mia figlia

Diario di mia figlia

Il diario di mia figlia

Diario di mia figlia

I primi passi in piedi: 8 settembre 2018

Una data da ricordare, mi ha fatto un bellissimo regalo essendo anche il mio compleanno, ha iniziato a lasciarsi e camminare da sola. Piccoli passi dal divano al mobile della tv senza mantenersi.

il vestito di carnevale (il promo) che non si è più levato da dosso: 22 febbraio 2020

Ad oggi che scrivo ce l’ha ancora addosso. Il vestito di Anna di Frozen.

Ciuccio: 8 marzo 2020 

Siamo riusciti a farle togliere il ciuccio, anche grazie a mia suocera che le ha raccontato di una storia. “Nel ciuccio quando ip bimbo si fa grande entra il verme e si mangia i denti” e finalmente si è convinta a toglierlo. Ho provato in tutti i modi e con tanti racconti, tipo passa l’uccellino che se lo prende e lo da ai suoi piccoli, ma non funzionava.

Fino ad oggi che sto scrivendo non l’ha voluto più.

 

Continua…

al ristorante con i nostri bimbi piccoli

ristorante per bambini

al ristorante con i nostri bimbi piccoli Napoli

ristorante per bambini

Spesso mi capita di cercare un giusto compromesso tra il nostro divertimento e quello di mia figlia e trovare un ristorante che soddisfi le esigenze di tutti e soprattutto dei bambini è difficile.

Sono sempre alla ricerca di luoghi nelle zone di Napoli che possono ospitarli senza essere guardati come i disturbatori.

Questo ristorante fa al caso nostro.

Ha un’area playground, con percorsi, cunicoli e scivoli contornato da rete di protezione proprio adiacente la sala dove si mangia, animatori che li seguono anche in altre attività come il disegno e la pittura, e un’area dove farli mangiare tutti insieme.

Inoltre il bagno è tenuto benissimo, ed ha in dotazione un fasciatoio.

Si mangiano piatti di carne e di pesce, hanno menù fissi e spesso organizzano eventi a tema sempre con menù adulti e bambini  fissi ed economici.

Il ristorante è a Quarto ed ha anche il parcheggio antistante.

La foto è stata coperta per ragioni di privacy ma tra le bimbe c’era anche mia figlia che disegnava con le animatrici.

Il ristorante si chiama Dalla padella alla brace.

Facilmente raggiungibile basta impostare la destinazione con Google maps, tra l’altro lo troverete stesso su maps senza neanche scrivere l’indirizzo perché è presente come attività.

Io ci sono andata varie volte e anche a San Valentino, hanno organizzato una bella festa, con gli addobbi, musica dal vivo, e c’era anche la playlist di Whatsapp, cioè inviavi un sms tramite Whatsapp con dedica e richiesta del brano musicale da far eseguire. Una serata molto simpatica.

Inoltre facevano la foto con cornice che potete sicuramente vedere sul mio profilo instagram.

Noi stavamo proprio vicino la sala per bambini che è ben visibile dalla sala ristorante attraverso una grande vetrata.

Una serata tranquilla dove puoi goderti del buon cibo seduta e tua figlia che gioca serena.

p.s. purtroppo mia figlia non è ancora abituata a giocare da sola per cui io andavo spesso con lei a giocare, però sicuramente tra sei mesi o un annetto ancora avrò più libertà ed è un ottimo posto per farla giocare. Pure per questo ho chiesto di potermi sedere in sala vicino all’area così da evitare tutti quegli andirivieni disturbando gli altri, alternandomi con mio marito.

Il menu’ era buono, un antipasto con alici marinate, bruschette, polipo l’insalata e ci hanno servito un purè di patate con dentro pesce all’interno del guscio di un’ostrica.

Il primo era mi sembra paccheri alla pescatora, e per secondo gamberoni su letto di insalata.

Poi il dolce era buono e delicato quindi potevano assaggiarlo anche i bimbi, con panna colorata rossa e all’interno gocce di cioccolato. Il caffè servito alla fine della serata.

Un prezzo ottimo 50 euro a coppia.

Da ritornare assolutamente.

 

 

come conservare la plastichina

come conservare la plastichina

come conservare la plastichina per tenerla morbida nel tempo

come conservare la plastichina

Ho creato questo articolo perché come sicuramente molte altre mamme ho avuto il problema di conservare la plastichina di mia figlia. Quindi alla ricerca del metodo perfetto, ho incontrato vari consigli, come per esempio usare qualche goccia d’olio per ammorbidire, usare il cellofan oppure i sacchetti gelo ed anche lo stesso contenitore del playdo.

Ma pur utilizzando vari accorgimenti che non funzionava.

In precedenza la consevavo nella pellicola da cucina, poi dentro al sacchetto gelo e non contenta, il tutto dentro al contenitore del dirò, quello rosso che vedete in foto, ma poi si inseriva sempre.

Poi leggendo ho trovato un consiglio, di utilizzare i contenitori ermetico in vetro, ma non avendone uno in casa, ho utilizzato un contenitore ermetico in plastica che usavo prima per conservare il brodo.

Finalmente ho trovato la soluzione migliore, perché da un bel po’ di tempo che la plastichina di mia figlia si sta mantenendo morbida come appena uscita dalla confezione di fabbrica.

Io faccio così:

metto la plastichina nella pellicola da cucina, poi nel sacchetto gelo, faccio uscire l’aria, attorciglio e faccio il nodo. Poi metto tutto nel contenitore ermetico di plastica che sta nella foto a destra, facendo attenzione nella chiusura del coperchio, a far uscire l’aria. Per far uscire l’aria basta lasciare un attimo aperto un lato e poi chiudere completamente. Si può facilmente notare che se non si chiude bene il coperchio si gonfia.

 

kit vampirina Halloween

kit vampirina Halloween

kit vampirina Halloween

kit vampirina Halloween
kit vampirina Halloween

Oggi vorrei parlare di questo sfiziosissimo kit vampirina per Halloween.

Ad un prezzo molto contenuto a soli 10 euro all’Md ho preso questo set perché domani porterò mia figlia ad una festa di Halloween qui vicino.

kit vampirina Halloween
kit vampirina Halloween

In questi giorni ho pensato cosa metterle e non avevo molte idee, non essendo brava col cucito di certo non le potevo fare un vestito, inoltre i vestitini per Halloween erano un po’ costosi e mia figlia tra l’altro non si tiene le cose addosso più di tanto, perché vedevo al parco vestiti per bambina dell’occasione molto pesanti, invece mia figlia va ancora in giro per la casa mezza nuda, e ho sempre difficoltà a gestirla per scendere, figurarsi un vestito pesante.

Ho optato quindi per questo kit molto carino e che posso sfruttarlo per altri anni. Infatti sta scritto da 4 anni, ma le ho provato il mantellino e le va bene.

Sicuramente se lo toglierà per giocare nel playground, ma non fa nulla.

il set per Halloween vampirina contiene:

  • fermaglio con alette a forma di pipistrello

  • mantellino da un lato nero con la trama della ragnatela e dall’altro lato rosa fucsia

  • ferma mantello tondo con logo di vampirina

  • fermaglio per capelli tondo con logo di vampirina

Il tutto contenuto in una pratica borsetta tonda con il disegno di vampirina da un lato e trasparente dall’altro.

La borsetta poi subito l’ha voluta provare, appena fuori dal supermercato, molto carina e regolabile in lunghezza.

Sicuramente un kit da sfruttare anche per altre occasioni e in altri anni; soprattutto la borsa, utile sempre.

Inoltre all’interno c’era un cartoncino con tutte le indicazioni di cosa conteneva e c’erano disegnati vampirina e il fantasma.

Con quello ci abbiamo fatto un bel artattak, perché l’ho ritagliato per ricavarci i personaggi da giocare.

kit vampirina Halloween Cerco sempre di acquistare queste cosette al supermercato perché ho notato che poi non le ripropongono più l’anno successivo, ed è un vero peccato perché spesso sono cose carine e a poco prezzo, o comunque prezzo scontato rispetto ad altri negozi.

 

 

tra amici uscite di gruppo con i nostri bimbi Napoli

Tra amici…uscite di gruppo con i nostri bimbi piccoli Napoli

Salve a tutte, sto scrivendo questo articolo perché vorrei farvi partecipi della mia nuova iniziativa, ho creato un gruppo su Facebook e spero che lo diventi anche nella vita reale, per favorire l’incontro tra chi ha la necessità di voler conoscere nuove persone che vivono la condizione di non avere amici con cui uscire sposati oppure con figli piccoli.

 

Lo scopo è vedersi per gli eventi e serate dove far divertire i nostri bambini.

Intanto vi racconto un po’ del perché già da un certo tempo sto cercando di fare questa cosa.

Da quando mi sono sposata, gli amici con cui uscivo man mano si sono allontanati, restando vicino solo pochissimi che io definisco i fedelissimi, ma sono senza figli e uscire con loro è difficile.

La difficoltà che incontro nelle uscite è che spesso mi devo alzare per stare nell’area giochi con la mia bimba, essendo piccolina ancora non si sta da sola nel playground con gli altri bambini, vuole comunque la mia presenza anche se di base non faccio nulla perché me ne sto seduta in disparte, mentre lei gioca con gli altri bimbi e ogni tanto controlla se ci sono chiamandomi.

Quindi vuol dire che non posso stare al tavolo con gli altri.

Siamo usciti qualche volta con altre coppie senza figli ma avevo sempre questo problema.

Tra l’altro non posso prendere una babysitter ne la posso lasciare dai miei perché anziani e poi lei piange quando me ne vado, da quando ho provato l’inserimento all’asilo.

Prima dell’inserimento a scuola uscivo un po’ di più perché si stava con i nonni ma adesso no.

Poi mi piace di più portarla in giro in questi ristoranti con l’area attrezzata per loro, insieme con persone che hanno figli e possono comprendere queste cose.

Per questo motivo ho creato il gruppo, per uscire, andare in questi ristoranti, oppure aree giochi, agriturismi che hanno l’area bimbi.

Intanto vi elenco già alcuni dove sono stata e sono molto organizzati sempre a Napoli e dintorni:

zukkina biricchina a varcaturo

fattoria D.A.M.A. Quarto

Lillonad

Villa campana pozzuoli

 

altri che vorrei vedere

ristorante dalla padella alla brace

cucina biricchina

la buca di Bacco

Mascolo

tra gli agriturismi:

agriturismo balestriere

l’uliveto

le cantine dei petrone

 

piter pan park di Fuorigrotta

 

 

 

 

 

 

 

PARTECIPA AL GRUPPO

 

 

Banchetto attività Frozen

Banchetto attività frozen

BANCHETTO attività di Frozen.

 

Banchetto attività frozen

Oggi vi parlo del BANCHETTO attività di Frozen che ho preso al modoco prezzo di 11€ al supermercato MD.

A mia figlia è piaciuto molto, ci gioca tantissimo, e ne sono molto felice perché con i giocattoli ho sempre avuto difficoltà a sceglierli perché mon ci gioca, oppure se ci gioca durano 2  minuti e poi li lancia.

Invece questo insieme a luvabella è stato un acquisto azzeccato.

un altro gioco che non fa la fine dei track è la casa di peppa pig.

Per il resto il lancio è assicurato.

Mia figlia ha 2 anni e 2 mesi adesso.

È molto carino, i colori sono sul rosa e il celeste, ha tre calamitine 2  con la forma del viso di frozen e 1 con la forma di una pianta.

Avrei preferito tre formine diverse ma sono uscite due uguali.

Ha una bella pennlunga e sottile con una buona impugnatura, inoltre si gira e diventa lavagna per scrivere con i gessetti. Infatti me ne sono usciti 12 colorati e 2 stencil.

Attenzione il banchetto non ha l’altezza del tavolino per scrivere, il bimbo per utilizzarlo come banco deve per forza sedersi a terra.

Le gambe del banchetto si possono rimuovere e diventa solo una lavagna magica oppure una lavagna per gessetti.

È molto leggero e facile da trasportare perché ha  la maniglia, mia figlia se la porta sempre in giro.

 

 

 

Luvabeau e luvabella

ecco il video di luvabeau il fratellino di luvabella.

Oggi vorrei parlarvi del bambolotto di mia figlia.

è interattivo, indicato almeno così dice la scatola per i bambini di età superiore ai 4 anni.

Io però l’ho regalato a mia figlia proprio quest’anno a luglio per i suoi 2 anni.

Per non essere adatta l’età, lei ci gioca tantissimo, l’unica cosa è che devo aiutarla perché è pesante.

Si sveglia la mattina con il pensiero di luvabeau.

Se lo abbraccia e bacia, cerca sempre di prenderlo in braccio anche se per ora con difficoltà perché è come ho detto prima un po’ pesante.

Certo che la seconda un po’ assistere e dirle cosa deve fare, tipo: “dai il biberon, o il ciuccio”.

Il ciuccio però non vuole mai darglielo preferisce lei metterselo in bocca.

Sa anche accenderlo dietro (c’è un pulsante ovale) perché va in standby.

luvabeau fa varie cose, prende il ciuccio, il biberon e dice il nome e i versi degli animali, quando è stanco dice che ha sonno oppure se vuole mangiare dice che ha fame.

Puoi giocare a bubusettete, e soffre il solletico sotto i piedini e la pancia.

è abbastanza realistico, perché muove la bocca e gli occhi, e anche le braccia.

Contenitori per il latte e brodo

Contenitori per il latte e brodo per conservare …

 

Ho acquistato qualche mese fa due tipi di contenitori per il latte…Ma io li utilizzo per conservare il brodo.

Il primo è di plastica rigida che ha una capienza di 330 gr ma ce ne sono di più grandi.

Ho preferito questa capienza perché io preparo per ogni pasto 200gr di brodo vegetale con passato di verdure.

Sono tondi, molto comodi da riempire ma un Po ingombranti nel freezer.

Quindi per questo motivo ho acquistato anche un altro tipo, piuttosto che utilizzare il primo, visto che il suo uso è per la conservazione del latte materno, ma io lo uso per conservare il brodo della mia piccola.

Sono molto più comodi  nel freezer perché non sono ingombranti, ma sono un Po più difficili da utilizzare nella fase del riempimento.

Nel complesso li uso entrambi.

Quindi per i secondi vi consiglio prima di inserirli in freezer di mettere un foglio di rotolone regina perché altrimenti si appiccicano tra di loro e si possono rompere.

Io ne ho rotti già cinque o sei non mi ricordo.

Invece per quanto riguarda i primi che ho detto, se nel caso li vorreste acquistare vi consiglio quali sono inserendo dopo il link perché io prima di trovarli ne ho acquistato ad altri link ma non erano buoni perché non avevano il coperchio ermetico e quindi fuoriusciva tutto. Anche se nella descrizione era indicato il contrario e ho dovuto fare il reso.