Come disegnare su pasta di zucchero con i colori alimentari in gel


Come disegnare su pasta di zucchero con i coloranti alimentari in gel diluiti nel vino bianco

come disegnare su pasta di zucchero

Salve a tutti, stasera ho fatto un video tutorial su come si disegna su pasta di zucchero. Dalla foto il disegno non rende purtroppo anche perché il pasta di zucchero non era bianca e ho scelto un soggetto abbastanza difficile e nell’articolo spiegherò il perché.

Ho fatto lo stesso il tutorial perché questo è il modo in cui procedo per disegnare su pasta di zucchero.

Essendo una prova non mi sono preoccupata molto del risultato anche se in complesso i colori sono un po’ cupi perché sono tutti colori freddi e perché stendere il bianco non è semplice, inoltre la foto come tutto il video subisce la luce della cappa da cucina.

Si perché io per bloccare il cellulare e non farlo toccare a mia figlia l’ho messo in alto, bloccato da una piattaforma che sta sul ripiano della cappa. La prossima volta cercherò di farlo in condizioni migliori, luce naturale, di giorno e con il treppiedi (fatto da mio padre con l’asta dei selfie e bloccata su una lastra di legno).

Purtroppo come montaggio ho cercato di fare del mio meglio, contando che uso solo lo smartphone e da cellulare non riesco neanche ad aggiungere un’immagine di anteprima su Youtube, carina e presentabile, invece solo questo ripiano con i disegni… vabbè, però se avviate il video l’immagine l’ho messa. Quando avrò tempo magari cerco di aggiustare questa cosa da pc fisso perché da cellulare non me lo fa fare.

Vi anticipo poche cose: per colorare uso i coloranti in gel, un pennarello alimentare nero per delineare i contorni, e pennellini da cake design di varie misure.

L’ingrediente essenziale per diluire, io uso il vino bianco da tavola ed ovviamente la pasta di zucchero.

Si preferisce logicamente una pdz bianca ma questa è un panetto rimasto dalla mia prima torta in pdz, che tengo conservato in un contenitore a chiusura ermetica e a sua volta chiuso in una bustina per alimentari da freezer. Lo stesso panetto che ho utilizzato per fare Anna di frozen.

Essendo la mia prima torta Un esperimento per imparare ad usare la pdz non mi soffermai sul colore, che tra l’altro quel giorno il negozio neanche lo aveva. Adesso poi per il periodo che stiamo vivendo sarà an che difficile trovare qualcuno aperto che vende ste cose, dovrei solo acquistare online, ma non voglio sovraccaricare i corrieri di un ordine inutile perché non è una cosa necessaria, quindi mi accontento della pdz celeste.

Ritornando al discorso principale, in genere per diluire si usa alcool alimentare o grappa, io però ho voluto provare con il vino bianco anche perché i brick da tavola sono molto economici rispetto all’alcool.

A proposito non posso neanche fare la foto al disegno domani mattina perché mia figlia ha iniziato a dargli i morsi e se lo stava mangiando, per cui mio marito glielo ha tolto  di mano e l’ha riposto in un contenitore da frigo per conservarlo ma l’ha riposto tutto piegato quindi i colori si sono tutti mischiati.

riepiloghiamo

  • disegno su carta da forno con il pennarello alimentare nero
  • giro il foglio di carta da forno e cerco di trasferire il disegno sulla pdz con un po’ di pressione
  • ricalco la bozza dei contorni
  • Si colora

 

 

 

 

 

 

Default image
segnatiilmioblogit
Blog di Maria Amato Segnatiilmioblog nasce dall'unione di più siti settoriali, da un blog tematico di sole ricette, un Blog tematico professionale per acconciatori, e un ultimo più generale di vari argomenti.

Newsletter Updates

Enter your email address below to subscribe to our newsletter

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: