Manuale per creare torte in pasta di zucchero

Manuale per creare torte in pasta di zucchero

manuale per creare torte in pdz

Oggi vorrei compilare questo manuale per avere sottomano tutte le linee guida per creare torte in pasta di zucchero.

Premetto che sono autodidatta e da poco mi sono avvicinata a questo mondo, e vorrei farmi un vademecum da aggiornare progressivamente ogni qualvolta scopro qualche nuovo segreto.

Basi adatte alla pdz: queste hanno impasti molto consistenti che non serve necessariamente la bagna, anche se all’italiana preferisco farla.

Victoria sponge (provata)

Molly cake

 

Il Pan di Spagna invece è buono se si fa un solo piano perché il suo impasto non è consistente e non regge più piani, quindi il peso della pdz e dei decori, inoltre conviene bagnarlo non troppo oppure evitando di bagnare i bordi.

 

Le creme interne. Qualsiasi tipo di crema è buona per la farcitura, dalla crema pasticcera alla chantilly ecc.

Le creme esterne per stuccatura, invece ne sono davvero poche perché non tutte sono adatte a stuccare una torta. Sono quelle a basso contenuto di umidità che non devono fare sciogliere la pasta di zucchero e soprattutto devono isolarla dal resto delle creme e dalla bagna per evitare collassi.

Le creme sono: crema al burro, ganache al cioccolato, e *una panna particolare venduta solo dai fornitori per torte che ha una forte consistenza, ed è adatta per le torte in pdz, garantendone una perfetta tenuta senza sciogliersi (Non l’ho ancora provata). La panna in questione la puoi trovare seguendo il link

Stendere bene la crema per stuccatura altrimenti la pdz non viene liscia. Dopo aver steso la crema far rassodare tutto in frigo.

PER stendere la pdz un bel mattarello di plastica lungo e sulla spianatoia cospargere di zucchero a velo o amido di mais che non fa seccare. Sempre per la stesura, arrotolare tutta la pdz sul mattarello e poi srotolare sulla torta, farla aderire alla superficie e subito ai lati alti, per evitare che si allunghi e si spezzi. Questo schizzo per far vedere come si stende (sopra e lati alti) poi proseguire per farla aderire tutta. lo schizzo non è bellissimo ma mi serve per capire come devo fare. Usare lo smoother per livellare.

 

Io ho usato quella già pronta. Per manipolare la pdz perché appena comprata il panetto è abbastanza duro alcune usano inserirla nel microonde per qualche secondo, altri dicono di usare le mani. Pure io opto per la seconda perché ho paura di rovinarla, la taglio in varie parti, e inizio a manipolare in modo tale che diventa morbida con il calore, poi unisco tutto.

PER colorare la pdz io uso i colori alimentari in gel, mentre manipolo la pdz ne inserisco qualche goccio all’interno e continuo a manipolare così da prendere la nuova colorazione.

Altra cosa invece è  dipingere sulla pdz, di cui ho fatto un tutorial, ma ne riassumo la procedura: con i colori alimentari in gel diluiti nel vino bianco e un pennarello alimentare nero per delineare i contorni

Per le piccole decorazioni uso la stessa pdz che utilizzo per stendere sulla torta, per grandi decorazioni e pupazzi si può usare la pdz model che asciuga più in fretta. Le decorazioni piccole si incollano spennellando un po’ di acqua, per quelle grandi si usa la colla alimentare.

Per torte vere a più piani si deve fare la struttura con le stecche all’interno.

 

 

Torte in dummy

sono torte in finta pdz o con polistirolo come base.

Il polistirolo va prima sgrattato con la carta vetra per evitare che la pdz si crepi e si spezzi soprattutto sugli spigoli, poi va bagnata per far aderire la pasta di zucchero sopra.

Si può usare anche la gelatina o la colla alimentare.

Per ora è tutto quello che mi ricordo ma appena mi verrà altro in mente lo aggiungo di seguito.

Buona lettura a tutti

 

 

Default image
segnatiilmioblogit
Blog di Maria Amato Segnatiilmioblog nasce dall'unione di più siti settoriali, da un blog tematico di sole ricette, un Blog tematico professionale per acconciatori, e un ultimo più generale di vari argomenti.
Articles: 221

Newsletter Updates

Enter your email address below to subscribe to our newsletter

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: