Come attivare lo SPID alle poste

Ci sono varie modalità per attivare lo spid delle poste:

  • Riconoscimento di persona
  • Carta identità elettronica o passaporto elettronico
  • Bonifico bancario (aggiunto ultimamente)
  • SMS con cellulare certificato per chi ha postepay o bancoposta
  • Lettore banco posta per i possessori del conto corrente alla posta
  • Altri metodi: carta nazionale dei servizi o firma digitale

Attivare lo spid con riconoscimento di persona

Metodo più semplice e adatto per chi non ha nessun prodotto postale, avviene con una prima fase che va fatta online inserendo i dati personali, inserendo la mail e un numero di cellulare con il quale fare il riconoscimento tramite un codice otp; vi arriverà un primo codice otp nella mail e un secondo sul cellulare per confermarlo. Poi si possono caricare i documenti formato pdf o jpg, e vi farà inserire nel campo nome utente e password delle nuove credenziali che dovrete creare al momento contestualmente alla procedura in essere.

Alla fine della compilazione vi chiederà di inserire una password (quella scelta al momento della creazione delle credenziali) e vi arriverà una mail con la quale presentarvi all’ufficio postale entro 30 giorni dalla procedura.

Dopo che l’operatore vi ha attivato lo spid, bisogna entrare nell’app poste id e proseguire fino a ché non vi chiede di creare un codice poste id.

Questo codice servirà per autorizzare tutte le operazioni con l’app.

Dopo aver fatto tutto, entrate nell’area spid da pc e andate nelle impostazioni per attivare anche la sicurezza Spid 3.

Attivare lo spid con la carta di identità elettronica o altro documento elettronico

Per attivare spid in questa modalità, servirà uno smartphone con tecnologia NFC, il pin della carta di identità elettronica, e scaricare l’app poste id.

È un modalità che prevede il riconoscimento della carta tramite l’nfc del tuo cellulare, al momento richiesto dovrai avvicinare la carta al retro del tuo smartphone per riprendere i dati.

Si può anche fare senza pin ma la procedura è più lunga.

Questo screen mostra la schermata dell’app poste id dopo aver cliccato sul tasto in basso registrazione:

Schermata dell’app poste id

Quindi con l’app solo se hai carta di identità elettronica passaporto oppure con la nuova modalità introdotta da poco il bonifico; altri strumenti invece prevedono una procedura iniziale senza aver scaricato l’app poste id per la registrazione.

SMS con cellulare certificato

Questa modalità è possibile per i possessori del conto corrente banco posta oppure la postepay, anche la postepay evolution, e richiede un cellulare che sia stato depositato alla posta in precedenza.

Si va sul sito web da pc o tablet, e si sceglie l’opzione SMS con cellulare certificato, in basso alla selezione dell’opzione escono i campi per inserire le credenziali, che sono le stesse per entrare nella postepay o nel bancoposta.

Se non le ricordate non perdete le speranze perché io le ho recuperate per alcune persone, sia nome utente che la password.

Pure in questo caso si inseriscono i dati personali, e poi una mail, mi sembra che recupera quella già utilizzata per gli altri prodotti postali, e li arriverà un primo codice otp da inserire nella procedura, poi un altro codice otp sul cellulare.

Terminata la procedura dal sito, attendere l’attivazione dello spid tramite conferma neanche mail, e successivamente installate l’app per creare il codice poste id

Le modalità di registrazione SPID poste

Modalità di riconoscimento con il lettore bancoposta

Questa è prevista solo per i possessori di carta bancoposta, e il lettorino blu.

Come da screen basta selezionare dal sito il lettore e in basso ci saranno i campi per inserire le vostre credenziali per entrare nel conto, sono le stesse dell’account delle poste, e successivamente con il lettore è possibile utilizzare il codice visualizzato.

Ho usato questa modalità in alcuni casi in cui le persone avevano gli strumenti ma non potevo fare con la modalità SMS perché mi è capitato che il cellulare non fosse aggiornato alla posta, magari c’era quello vecchio, e se ricordo bene l’ho utilizzato anche per chi ha la carta scaduta, ma quest’ultima cosa sinceramente non ricordo bene. Nel caso provate ad usare il lettore se avete la carta di identità scaduta prima di andare di persona alla posta.

Io li ho provati quasi tutti, tranne il bonifico che è uscito da poco.

In una di queste, mi sembra quella della carta di identità elettronica dopo chiedeva il codice dispositivo conto, stranamente, perché il codice dispositivo conto lo ha chi ha un conto corrente alla posta, forse perché usai la modalità senza pin, non ricordo bene perché poi per non perdere tempo feci con il lettore. Se invece scarichi l’app e clicchi su carta di identità elettronica da la possibilità di fare il riconoscimento anche non avendo il pin. (Il pin della carta di identità elettronica viene dato dal comune quando rilasciano la carta)

Il codice dispositivo conto è un codice che ti da la posta al momento dell’apertura del conto e arriva con un SMS. Se lo avete perso si può fare richiesta alla posta.

Se per esempio una modalità scelta non si riesce a portarla a termine perché per vari motivi il cellulare non c’è o non è stato depositato oppure la carta gia depositata alla posta è scaduta, nessun problema, uscite, rientrate e scegliete un’altra tra le opzioni offerte.

Default image
segnatiilmioblogit
Blog di Maria Amato Segnatiilmioblog nasce dall'unione di più siti settoriali, da un blog tematico di sole ricette, un Blog tematico professionale per acconciatori, e un ultimo più generale di vari argomenti.
Articles: 223

Newsletter Updates

Enter your email address below to subscribe to our newsletter

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: