marsupio-portabebe-con-sedile

Il marsupio portabebè con sedile per bambini: la mia personale esperienza.







per disperazione perché arrivati ai 9 mesi di vita di mia figlia non riuscivo più a sorreggerla per camminare nella casa.

è molto comodo perché si può smontare ed utilizzare solo la parte della seduta, ha un ottimo materiale e ottima fattura e inoltre rispetto ai classici marsupi ha la seduta per il bambino. Presto metterò delle foto per farvi vedere come viene indossato, che tra l’altro è molto semplice. L’unica pecca è che non riesco a metterlo da sola se devo anche indossare le bretelle sulle spalle ma ho bisogno di mio marito che me lo aggancia sulle spalle. 

Per il resto è comodo anche per la zona lombare, che si affaticava con altri marsupi (ho avuto in regalo uno della chicco ma senza il sostegno della zona lombare.

E’ un ottimo acquisto approfittate adesso che sta a 35,00.

è perfetto in casa

passeggino Cam leggero che si chiude con una mano

passeggino cam

Il Passeggino leggero che si chiude con una mano è il:

passeggino di cui vi voglio parlare è che ho acquistato per mia figlia della Cam.

Questo modello è molto funzionale e pratico perché è:

– leggerissimo (Io lo alzo con una mano mentre con l’altro braccio sorreggo mia figlia)

– ha la chiusura molto facile perché si chiude con una mano, comodo quando hai sempre in braccio il pargolo 

– il tettuccio con apertura a 180 gradi. Utile soprattutto quando vuole dormire riparo dal sole

– si può sdraiare completamente come in posizione supina

Mi trovo benissimo soprattutto perché da quando ho cambiato casa per scendere ho due rampe di scale e con la bambina in braccio posso facilmente aprire e chiudere il passeggino e portarlo con una mano. Inoltre ha la comodità che quando è chiuso sta anche in piedi tipo per esempio un trolley a rotelle perché lo posso anche trascinare. È una manna dal cielo perché non devo chiedere aiuto a mio marito per le cose più importanti cioè farmi una passeggiata con mia figlia.

Questo modello l’ho trovato su Amazon in offerta e comprendeva anche la zanzariera e il coprigambe.

bagnetto ok baby

un mio nuovo acquisto per la mia piccolina il bagnetto della ok baby.

Di sicuro non poteva mancare la mia recensione molto positiva sul bagnetto della ok baby.

Ho per necessità dovuto acquistare questo bagnetto perché la vaschetta del fasciatoio ormai era troppo piccola per mia figlia e cercando tra le varie offerte e opzioni non ho trovato altro per bambini più grandi.

Ho pensato di acquistare le sedioline da mettere nella vasca ma la mia piccolina purtroppo piange quando entra nella vasca da bagno anche in mia compagnia.

La vaschetta ok baby oplà è l’unica adatta per bambini da un anno di età fino a tre anni perché permette di far stare seduto il bambino è va utilizzato nella doccia.

Ha un pratico tappo sul fondo che serve per svuotare dell’acqua nella doccia.

Io però non lo uso nella doccia perché non ce l’ho ma lo utilizzo nel salone e poi lo svuoto in bagno.

Non è pesante da trasportare anche con l’acqua dentro perché il livello deve essere basso per sicurezza.

All’interno c’è l’indicazione del livello dell’acqua.

piega liscio spettinato scheda

piega liscio spettinato

una piega vaporosa e morbida.
questa piega è molto bella e dona una chioma vaporosa, adatta anche a quelle persone che hanno i capelli sottili e spesso poco vaporosi.
Vi starete chiedendo, come mai la foto è di una lavagna? perché a scuola di formazione per parrucchieri la spiegavo così prima di far vedere praticamente come si eseguiva.
L’ho ripescata dalle mie foto di Google foto di qualche anno fa e adesso L’ho proposta nel mio blog.
Quando avrò un po’ di tempo cercherò di inserire il video.

Sicuramente la domanda che vi state ponendo è? E’ difficile da eseguire? quanto tempo ci vuole per eseguirla? ma reggerà una piega fatta in questa modalità?

Dalla foto può sembrare difficile, ma è una delle pieghe che spiego quasi subito in un corso proprio perché è di facile esecuzione e permette alle ragazze già di sperimentare su qualche parente, mamma o cugina o sorella a casa; perchè è una piega con spazzola e phono che ha una certa durata, anche su capelli sottili, ed è molto bella e moderna, con forme sulle punte ben definite. Il tempo di esecuzione varia anche in base alla lunghezza, e soprattutto perché si usano anche i becchi di cicogna per fermare ogni singola ciocca.

Difficoltà Medio

  • 100 cicogna di becchi

becchi di cicogna

  • si parte dalla fronte con separazioni a mattoni, massimo volume e distribuzione perpendicolare alla separazione.lavorare con il phono tutte le ciocche ammorbidendo le punte verso l’interno.applicare i vecchi di cicogna al termine della lavorazione di ogni ciocca alla base di questa.arrivati fino giù alla nuca, smontare tutto, e unire con il pettine largo tutte le ciocche, aggiustare il ciuffo.

Quali hosting gratuiti Conosci?

a breve una guida su gli hosting completamente gratuiti o quasi che sto utilizzando per promuovere la mia attività di wordpress creator

Conosci qualche hosting gratis?

Sicuramente starai pensando alle offerte che in questo momento fanno i grandi colossi, in genere per il primo anno, ci sono offerte tra i 10 e i 20 euro, ma poi l’anno successivo il prezzo aumenta.

web hosting

E allora come fare per avere un hosting gratis o quasi gratis? Sei nel posto giusto leggi questa guida!!

Uno dei primi che ho sperimentato e ancora sto conoscendo, è Awardspace, tra i vari che ho scoperto è quello che più mi piace, perché apparte il piano gratuito, ha degli strumenti di gestione di siti web in wordpress veramente insostituibili, parlo soprattutto del file manager che rispetto ad altri oltre di caricare e scaricare i file e cartelle, permette di comprimere in un file zippato tutti i file, così da rendere il download più semplice e veloce.

Per il caricamento invece del file compresso, se è di grandi dimensioni potete farlo solo con un programma FTP, quello che vi posso consigliare in assoluto il più facile da usare è Filezilla.

Perchè allora ho scelto questo hosting?

perché ha questa funzione, un file manager che crea file zippati, e cartelle zippate, perché mi ero stancata di fare il caricamento di cartelle enormi, piene di file sfusi, e con un tempo infinito di upload.

Inoltre ho scoperto che ha pure dei piani di affiliazione che ti permettono di guadagnare, affiliazione tramite banner e la possibilità di diventare rivenditore di hosting.

Inoltre ha phpmyadmin per gestire il database, e l’installer tipo softoculus che permette in pochi click di installare wordpress sullo spazio web.

Come tutti i piani gratuiti, ti permette di scegliere un dominio di terzo livello, però ha rispetto ad altri delle estensioni davvero accattivanti suddivise per argomento, (mywebcommunity, myartsonline.com ecc)

L’unico neo è che nella versione gratuita non fornisce dei certificati SSL, che sono a pagamento

Lo spazio è molto stabile, io personalmente per ora lo sto utilizzando come prove per installazioni di wordpress, ma ha retto fino adesso bene a cancellazioni, spostamenti di backup tra diversi hosting, cancellazioni di plug-in ecc, senza darmi troppi problemi.

L’installazione di wordpress, come di qualsiasi altra piattaforma avviene in pochi click, e corredata già di alcuni plu-in essenziali come wp-super cache e all in one migration.

Lo spazio non è tantissimo ma per fare delle prove, modifiche per il sito principale va benissimo. Inoltre ha dei piani a pagamento davvero economici.

Quale altro hosting?

Ce ne sono davvero tanti, e mi sono iscritta quasi a tutti per provarli, offrono anche qualcosa in più come spazio e certificati, ma non hanno un file manager online che permette la compressione dei file, quindi sono da utilizzare solo con il programma esterno di ftp, tipo filezilla. Sono però assolutamente adatti alla creazione di siti “principali”, perché hanno nel piano gratuito, il certificato SSL, spazio web più grande e tutti hanno phpmyadmin.

Quelli di questa tipologia qui sono byethost e infintyfree. Entrambi hanno la stessa piattaforma di gestione cpanel, e stesso file manager online. Inoltre byehost ha un programma di affiliazione, e il programma rivenditori, però quest’ultimo anche se l’iscrizione gratuita, non fornisce di un dominio di terzo livello loro, quindi bisogna per forza inzialmente acquistarne uno, mentre Awardspace permette l’uso di un dominio di terzo livello loro associato al tuo account rivenditore, così da avere il tempo di rodare la piattaforma e vedere effettivamente la possibilità di un reale guadagno, fermo restando che il grosso del lavoro di pubblicità logicamente tocca a te.

web hosting

VISITA IL MIO NEGOZIO

lista viaggio cosa portare quando si viaggia con bambini

lista di viaggio cosa portare quando si viaggia con i bambini

l’essenziale da portare in vacanza 

 

Una lista di tutto il necessario per non dimenticare a casa qualcosa.

Io ho una bimba di dodici mesi e tutto tarato sulle sue esigenze.

  • Latte in polvere o liquido 
  • Acqua Humana per il viaggio e per i primi gg 
  • Pannolini 
  • Accappatoio baby
  • Asciugamani baby
  • Detergente e shampoo 
  • Fisiologica
  • Marsupio 
  • Aspiratore nasale
  • Termometro baby 
  • Tachipirina 
  • Tagliaunghie
  • Crema 
  • Crema solare 50
  • Salviettine umide
  • Zanzariera
  • Parapioggia
  • Spray antizanzara
  • Scalda biberon casa/auto 
  • Omogenizzatore
  • Bilancia per pesare la pastina
  • Costumini
  • Piscinetta 
  • Salvagente e giochini mare
  • Culla da camping oppure richiederla sul posto
  • Materassino pieghevole per culla
  • Lenzuola per culla
  • Cuscino culla
  • Passeggino 
  • Ombrellino per passeggino 
  • Parasole da auto
  • Sediolino pappa (quello che si mette sulla sedia)
  • Qualche provvista iniziale (dove vado il minimarket più vicino sta in paese e non so se è fornito): pastina, omogeneizzato, omogeneizzato frutta, biscotti plasmon
  • Vestitini e un golfino
  • Copertina leggera per la sera
  • Contenitori ermetici per il brodo
  • Biberon per latte e per l’acqua 
  • Ciuccio e catenina
  • Qualche brodo per l’arrivo 
  • Pappa pronta per il viaggio 
  • Fornelletto elettrico se il soggiorno non prevede l’angolo cottura e un pentolino e posatine 

come dipingere sulla pasta frolla

come dipingere su pasta frolla

Io inizio cercando su internet il soggetto, lo stampo, lo ricalco a matita sulla carta da forno.

Appoggio sul disco di pasta frolla e ritaglio la sagoma; oppure non la ritaglio e lascio intatto tutto il disco, in base a come voglio che venga il risultato finale.

Ricalco sulla carta da forno con uno di quegli attrezzi per modellare pasta di zucchero, per avere la bozza sulla frolla del disegno.

Aggiungo dei dettagli a mano libera invece, soprattutto la bocca e gli occhi che spesso con questo metodo non si vedono bene.

io dipingo sempre a frolla cruda.


prima di colorare la frolla metterla in frigo soprattutto se fa molto caldo e se siamo in estate, aiuta a scivolare di più il pennello. La pasta frolla molliccia purtroppo non aiuta in fase di pittura.

Per le frolle già pronte, aprirle, srotolarle, apparare alcuni contorni, che spesso sono incrinati, dovuti al fatto che la frolla già pronta è venduta arrotolata. Mettila in frigo stesa.

Come creare la bozza del disegno:

  • Con un pennellino sporco di colore nero quasi scarico, (io lo pulisco sugli asciugoni regina per avere il nero molto leggero), si deve ripassare poi un altra volta almeno sul contorno.
  • Con il colore scarico, se sbagli puoi con un pennellino pulito e bagnato con acqua correggere l’errore.
  • Dopo i contorni si può procedere a colorare l’interno e le varie sfumature, seguendo la regola dei colori e delle miscelazioni con la stella di Oswald.

    Io uso il bianco quasi per tutto, perché ho solo alcuni colori fondamentali.


    Inoltre bisogna diluire in base all’ intensità della tonalità che si vuole raggiungere e ad ogni modo che permetta,  una più facile stesura col pennello.
  • Io uso un bicchierino di plastica da caffè dove tengo un po’ di acqua per inumidire il pennellino. Questo permette molteplici vantaggi: una stesura migliore del colore, e la possibilità di sfumato.
  • Comunque io preferisco sfumare stesso con il colore bianco o nero miscelato agli altri.
  • Io bagno in acqua il pennello per renderlo più scorrevole sulla superficie della frolla.

    il bianco e il nero sono i colori più ostici di tutti. Il bianco va diluito bene, perché spesso fa le striature    e in virtù di questo ha bisogno di una seconda passata.
  • Io spesso però non lo diluisco molto, lo metto quasi puro, o solo con una goccia d’acqua per entrambi i colori così da evitare il più possibile le striature e di fare troppe passate.
  • Per il colore Ivory della wilton l’ho trovato un po’ striato, e l’effetto finale sembra secco, io lo uso diluito con una puntina di acqua.

    Come cuocere gli involucri


crostata con nutella

cottura della nutella:

  • sciogliere la nutella a bagnomaria o nel microonde, la verso nella crostata e la metto in  frigo per farla indurire  bene

    la cottura avviene coperta con  carta forno per i primi 10 minuti poi si continua scoperta fino a cottura ultimata.

    I colori in gel dopo l’uso vanno tenuti in frigo

    Quando il personaggio è cotto far raffreddare e mettere in frigo.
  • Per riporlo sulla ganache o sulla nutella aiutarsi con un mestolo piatto e attenzione che si può rompere.

    la cottura personaggio va fatta molto lenta 150 gradi per 15 minuti

    Per l’assemblaggio finale: la ganache o la nutella, la crostata e i personaggi devono essere freddi
Biscotti di Halloween

Questo è un biscotto di cui ho già parlato in un altro articolo e ho seguito queste indicazioni si nota come ho ricalcato più volte con il colore nero i bordi e dopo ho iniziato a colorare l’interno.

Biscotti di Halloween

qui invece si nota che ho prima fatto la bozza ricalcando solo con il taglierino da cake design per far rimanere la forma sula frolla, e poi ci ho passato il colore nero.

questi sono i pennelli che uso, della wilton sempre, quelli che più utilizzo sono i primi tre da destra, quello di precisione, molto sottile, da sfumatura e il piatto piccolo. Li lavo con detersivo piatti e vanno riposti nel colaposate con la punta rivolta verso l’alto per non ammaccarli. Asciutti li ripongo nella loro confezione.

kit coloranti alimentari wilton

questi sono i colori alimentari in gel della wilton che uso per dipingere su frolla. Li ho acquistati su amazon insieme ai pennelli, e cosa importante contiene il bianco formato maxi, il nero e l’ivory, che miscelato con il bianco diventa il colore della pelle.

Non miscelato sembra un arancione, infatti l’ho usato con il nero e una punta di rosso per fare il marrone.

Tutti i colori miscelati con il bianco diventano più chiari, col nero più scuri.

seguendo la regola dei colori, rosso e giallo diventa arancio, blu e giallo diventa verde ecc.

i vari toni del celeste del vestito per esempio li ho ottenuti miscelando il blu con il bianco, oppure per la gonna miscelando il celeste ottenuto con un po’ di acqua per avere quell’effetto trasparente sfumato.

Il giallo dei capelli è sempre ottenuto con il giallo più bianco perché da solo il giallo è molto scuro.

Note

mettere i colori alimentari in frigo.

dipingere su frolla frolla cruda

la cottura dei personaggi va controllata a vista e deve avere temperature basse.

i personaggi vanno cotti su carta da forno, oppure per una migliore cottura e per evitare che la pasta si gonfi usare il tappetino traforato.

Per inserire la ganache invece della nutella è consigliabile la cottura della frolla in bianco, con i legumi secchi, per evitare che i bordi scendano, riempire fino all’orlo di legumi.

Si assembla dopo quando i personaggi, la frolla, e la ganache sono freddi.

Crocchette di patate con purè

Stamattina ho preparato le crocchette di patate seguendo un po’ la ricetta sulla confezione del purè di patate dell’Md.

ho modificato leggermente la ricetta della confezione utilizzando un uovo intero nell’impasto e questi formaggio che ho acquistato all’eurospin.

Print Recipe
Crocchette di patate con purè
Piatto Contorni
Cucina Italian
Tempo di preparazione 1
Porzioni
Ingredienti
Piatto Contorni
Cucina Italian
Tempo di preparazione 1
Porzioni
Ingredienti
Istruzioni
  1. Far bollire acqua e il latte con un pizzico di sale, alla bollitura aggiungere il preparato e girare fino a che si addensa, aggiungere un uovo sbattuto e il formaggio. attendere che si raffreddi e poi formare dei cilindri e fare una prima passata nel pan grattato, dopo fare la seconda passata in un altro uovo sbattuto e sempre pan grattato
Recipe Notes

il formaggio che ho usatopecorino fiore sardo

Condividi questa Ricetta

Creare un sito dalla vostra pagina social

Ho scoperto da poco questo servizio ma vorrei condividerlo per quelli che di siti web non ne vogliono proprio sapere.

Questo servizio che può essere acquistato a un prezzo molto vantaggioso sul sito di Aruba, permette di creare una pagina web, con un dominio di secondo livello che ha l’aspetto della vostra pagina fan Facebook oppure anche di altri social. Quindi come detto questo fa sì che la vostra pagina fan diventi a tutti gli effetti un sito web, sempre aggiornato semplicemente cliccando all’interno di questo servizio il pulsante aggiorna, a quel punto il sito acquisirà tutti i post più recenti che avete inserito in pagina.

Oltre questo servizio ti permette di creare anche la versione gratuita del sito web, con un dominio di terzo livello come quello che vedete in basso all’articolo che io ho creato, Prendendo come riferimento la mia pagina fan Segnati il mio blog.it. Infatti dominio come potete vedere contiene al suo interno la radice swite.

Dal pannello di controllo è possibile acquistare il dominio di secondo livello con Aruba. Vi consiglio di effettuare l’acquisto con Aruba perché io ho provato a vedere anche i prezzi di suite.com ma non sono concorrenziali come quelli di Aruba. Creare un sito web da una pagina social può essere conveniente per chi Per esempio non ha dimestichezza con il web e con altre piattaforme, ma utilizza molto la propria pagina fan per pubblicizzare la propria attività, spesso navigando in rete infatti trovo attività locali come ristoranti e anche piccoli alberghi che all’interno della loro pagina fan alla voce sito web o non c’è nulla oppure c’è stesso il link della loro fan page. questo strumento vi permetterà di poter collegare un sito alla vostra pagina fan

http://swite.com/segnatiilmioblog

Peperoni cotti al forno e spellati

Vi posto la cena preparata ieri sera, semplice e “veloce” se potete aspettare 40 minuti di cottura in forno.

  • Difficoltà Molto facile
  • Costo Economico
  • Tempo di cottura 40 Minuti
  • Porzioni 3
  • Metodo di cottura Forno
  • Cucina Italiana

Ingredienti

  • 2 Peperoni (gialli e rossi)
  • Aglio
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Preparazione

  1. poggiare i peperoni interi sul piatto di vetro del f. a microonde e cuocere con la funzione forno ventilato a 180 gradi per 40 minuti (Io ho il microonde chef plus e ho lasciato attivo anche il piatto girevole). Girare i peperoni passati i primi 20 minuti senza romperli.Terminata la cottura mettere ogni peperone in un foglio di carta da alluminio oppure in una bustina tipo quelle da freezer per una 10 di minuti, questo fa sì che il vapore di condensa che si crea internamente faccia eliminare la pelle del peperone più facilmente.
  2. Dopo spellati, tagliare i peperoni e pulirli anche dei semi, e conservare un po’ di acqua di cottura dei peperoni.Condire con olio extravergine d’oliva, un po’ di acqua di cottura dei peperoni, pezzettini tritati di aglio e sale. Servirli freddi.

Note

Io li ho cotti direttamente sul piatto girevole ma se si rompono durante la cottura possiamo perderne l’acqua. Quindi magari possiamo metterli in una teglia perché se si dovessero rompere non si perde tutta l’acqua. Comunque un po’ l’ho persa perché ho notato che anche se erano integri da uno usciva un po’ di acqua da un piccolo foro, anche se aprendolo ce ne era dell’altra all’interno.